Confezionare biscotti, un’arte storica

Confezionare biscotti, un’arte storica

Friabile, morbido o croccante, il biscotto è uno dei dolci più diffusi, amato sia a colazione, che durante la giornata già dagli antichi egizi. Già nel termine “biscotto” vengono indicate le qualità del dolce cotto due volte, per sconfiggere le insidie del tempo. In Grecia i biscotti venivano modellati in varie forme, a seconda delle divinità alle quali erano destinati e costituivano l’apertura e la chiusura di ogni banchetto. Ad ogni città dell’Ellade apparteneva una specialità particolare di biscotti. Nel passato i biscotti hanno accompagnato cerimonie, guerre, come le Crociate in Terrasanta, viaggi e spedizioni . Le prime industrie dolciarie risalgono alla metà dell’Ottocento in diversi paesi europei, in Francia, Belgio, Italia e Olanda.

Dall’origine tipicamente artigianale, il biscottificio si sviluppa sempre più verso una crescita industriale e l’automazione, fino a raggiungere le grandi catene ora presenti negli scaffali dei nostri supermercati. I biscotti hanno radici molto profonde nella storia, ma il prodotto e le modalità di confezionamento sono in continua evoluzione: basta cliccare qui e puoi scoprire i diversi metodi di confezionamento di IMBAL STOCK, con la vasta gamma di confezionatrici automatiche, adattabili ai diversi tipi di prodotti.

Guarda qui invece, il confezionamento dei biscotti da IMBAL STOCK.

One thought on “Confezionare biscotti, un’arte storica

  1. Pingback: Biscotti sempre in tavola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *