Stop al BPA nel packaging alimentare

Stop al BPA nel packaging alimentare

Il BPA, ossia il Bisfenolo A, è stato bandito dall’Unione Europea che, ufficialmente da marzo 2011, non tollererà più che biberon e gli imballaggi alimentari per neonati e prima infanzia siano fabbricati con materiali contenenti Bisfenolo A.

Il Bisfenolo A è un componente del policarbonato, quella plastica resistente, trasparente, rigida ed infrangibile con cui si fabbricano i recipienti per uso alimentare.

Uno studio di alcuni ricercatori statunitensi, infatti, ha riscontrato che il Bisfenolo A provoca difficoltà respiratorie già nei primi mesi di vita, danni ai polmoni, asma, bronchiti e infezioni, anche solo se le madri, durante la gravidanza, hanno respirato materiali contenenti BPA, come lattine per bevande, contenitori di plastica o anche recipienti per uso alimentare.

Se vuoi saperne di più riguardo al materiale d’imballo dei prodotti alimentari che acquisti quotidianamente, rivolgiti a IMBAL STOCK.

IMBAL STOCK è leader nelle forniture di packaging per qualsiasi tipo di prodotto, con linee di confezionamento progettate e realizzate su misura, a seconda dell’esigenza del cliente e soprattutto in pieno rispetto delle normative europee vigenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *