Confezionatrici Innovative, Per un Pack in Armonia con la Natura

Confezionatrici Innovative, Per un Pack in Armonia con la Natura

Il mondo del packaging è sempre più complicato, perchè è attraverso i nuovi materiali che si riesce a prolungare la durata del prodotto e si mantiene meglio la freschezza. Tutto ciò aiuta il consumatore ma complica la raccolta differenziata che va fatta in modo corretto. Secondo i dati pubblicati da European Bioplastics, in pochi anni la produzione complessiva di “bio-plastiche” è destinata a raddoppiare, passando dalle 700.000 t del 2010 a 1,7 milioni di t previsti per il 2015. E già nel 2011 la soglia del milione e’ stata superata.

Uguale il tasso di sviluppo si deve alla crescente adesione delle imprese a politiche di sostenibilità e, di conseguenza, all’adozione di bioplastiche (nelle varie e non sempre precise accezioni del termine) in un numero sempre maggiore di applicazioni.E’ stato visto anche all’ultimo Interpack 2014, dove lo spazio espositivo dedicato ai film e materiali retraibili e non,nella sezione dei packaging “verdi” era affollato di aziende e proposte stimolanti. Per questo Imbal Stock Packaging cerca di adattare sempre piu’ la tecnologia dei macchinari per l’imballaggio per la lavorazione dei materiali ecosostenibili come per la nuova macchina confezionatrice flowpack IMBAL 50:

Confezionatrice automatica, adatta al confezionamento di fette biscottate e crackers,barrette di cioccolato, snacks, a media velocità, si è evoluta. La nuova IMBAL 50  flowpack  è costruita anche in acciaio inox, dotata di elettronica e controllata da pannelli touchscreen intercambiabili con le migliori marche come siemens o mitsubishi. La confezionatrice e completata con il cambio automatico di bobina.Naturalmente sono state mantenute le caratteristiche di semplicità nella configurazione e gestione della manutenzione estremamente semplificata, Come vuole imbal stock.  Il sistema di alimentazione automatico della macchina imbustatrice flow pack e’ stato modernizzato e semplificato a base della sua struttura. È quindi la soluzione perfetta per prodotti non facilmente scorrevoli con le alimentazioni tradizionali e riducendo al minimo lo strisciamento e lo spreco di pellicola.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *